Francesca Campalani
Change and Project Manager, RRD @ Goldman Sachs (Londra)

Ho cominciato ad “esperienziare” la PNL quasi 20 anni fa e non ho mai piú smesso.
Ci sono momenti ormai dove non so bene dove finisca la PNL e dove cominci IO e viceversa. É un gioco di specchi e di movimenti che alla fine mi ha guidata verso un’attenzione e un rispetto per “me” e “l’altro da me” fondati non solo su talento ed intuizione personale ma anche su una capacitá decodificativa di cui desidero essere grata soprattutto all’Istituto.
Ho conosciuto cento altri modi di fare PNL, alcuni interessanti altri mistificatori, eppure la profonditá dell’intelletto, dell’approccio integrato scientifico/umanistico e dell’ethos dell’Istituto mi hanno sempre commosso ed affascinato.  Come in ogni “spazio umano”, siamo tutti vittime d’umane debolezze, ma “Gianni & l’Allegra Brigata” sono sempre stati contro-bilanciati da una penetrante dignitá e passione conoscitiva rara nel campo della PNL e della epistemologia pragmatica in generale.

Noi non saltiamo sul fuoco. Noi non urliamo. Noi non ce ne freghiamo.

La dico ancora piú chiara: mio figlio ha 17 anni, vuole studiare PNL e, quando sará il momento, l’Istituto Italiano di PNL é il solo “spazio/tempo” a cui potró affidarlo.

 

Manuela Maria-Minaldi

Ho incontrato la programmazione neurolinguistica nel 1997 e la storia continua…

Sono stata da subito affascinata dal modo in cui i diversi docenti facevano didattica e dai contenuti che mi riguardavano nel profondo ,non era un altro corso di aggiornamento, ma un modello che connetteva le mie esperienze ,il mio sentire e il mio sapere dandomi una bussola per navigare a vista.

Ecco cosa fa parte di me oggi grazie ai percorsi di corsista,assistente e tutor:ho consapevolezza della complessità, della ricchezza della relazione e mi accorgo che quando sono allineata tutto fluisce,libero dai contenuti e dal pregiudizio, solo allora osservo, ascolto con flessibilità,faccio esperienza mentre allargo continuamente le cornici;mi fido della mia creatività,non mi giudico…sono lì “nel qui ed ora”per quello che sono. Le contraddizioni e i limiti del mio agire me le assumo e quando ci riesco”ci faccio qualcosa”.

Nel mio lavoro di insegnante liceale, le discipline sono punti di vista della realtà che propongo con l’obiettivo di offrire agli studenti strumenti per orientarsi nel mondo e, nonostante il sistema-scuola, spesso ci riesco!!!!!

 

Roberto Botturi

Quest’autunno fanno dieci anni di PNL. Ho cominciato questa frequentazione esattamente dieci anni fa. E sono stati dieci anni di frequentazione veramente intensa, oggi la pnl , da me, è di casa. Sarebbe esagerato dire che ha cambiato la mia vita ma penso e credo di poter dire che ha cambiato molti miei modi di vivere e di vedere il mondo.

Inizialmente mi ero avvicinato alla PNL per acquisire qualche nuova strumentazione che mi supportasse nella mia attività: insegnavo all’ università e tenevo corsi di CNV. Molto rapidamente mi sono reso conto che le cose sarebbero andate ben oltre e avrei dovuto mettere in conto numerosi e quotidiani “disagi” e così è stato. Francesca e Gianni: avete delle grosse responsabilità e sono sicuro che le reggiate saldamente.

 

Valeria Guariento

Ciao a tutti, mi chiamo Valeria Guariento ho 28 anni e sono una psicologa. Ho scelto di iscrivermi a PNL, agli inizi del 2006, dopo essermi laureata in psicologia quando ero nel dubbio se scegliere una Scuola di Specializzazione o meno. Dopo aver confrontato le due tipologie di lavoro sono veramente stata attratta dalla PNL per la praticità e la concretezza delle tecniche oltre che dalla loro immediata funzionalità.

Inizialmente pensavo alla mia formazione in PNL legata strettamente all’ambito lavorativo, cioè, a come utilizzare le tecniche apprese durante il corso con le persone che avrei seguito; durante l’esperienza formativa però ho sempre più notato quanto gli argomenti affrontati mi toccassero anche direttamente provando prima su me stessa i benefici e gli effetti positivi del corso. Lavorando, ad esempio, sugli obiettivi personali e lavorativi sono riuscita ad avere grandi soddisfazioni in questi ambiti:ho aperto una Cooperativa con 4 soci proponendo Servizi di crescita personale, è aumentata la mia competenza durante colloqui individuali, ho sviluppato più abilità e sicurezza in ambito formativo, ho saputo riconoscere alcuni miei limiti e trasformarli in risorse. Il concetto di abbracciare la complessità, alcuni assunti di base della PNL come ad esempio “la mappa non è il territorio”, “è impossibile non comunicare” e altri ancora, mi hanno permesso di capire alcune mie convinzioni limitanti e comprendere diversi punti di vista!

Ringrazio i docenti per aver saputo trasmettere queste conoscenze in modo altamente professionale e alternativo all’interno di un contesto positivo, sereno e arricchente.

Buon divertimento!!!