La PNL (Programmazione Neuro Linguistica) è una disciplina psicologica fondata su particolari criteri.
Si occupa del funzionamento e delle interazioni degli esseri umani con sé, gli altri, il Mondo, con particolare attenzione a temi come la Performance, l’Eccellenza e la decodifica dei processi interni che portano ai risultati, in modo da renderla descrivibile e riproducibile.

L’attenzione, nel primo periodo di studi della PNL, è centrata sul “come”: come fa una data persona a ottenere i risultati che ottiene.


I cardini del metodo sono:

  • l’Osservazione come unica fonte di informazione, quindi l’assoluta prevalenza dei dati sensoriali a discapito delle strutture teoriche
  • l’analisi delle performances eccellenti e la ricerca di “pattern” comuni (vedi, ad esempio, pattern linguistici)
  • l’interscambio con altre discipline come la Cibernetica, la Linguistica, la stessa Epistemologia delle Scienze Naturali
  • il rapporto tra ciò che chiamiamo Inconscio e ciò che chiamiamo Conscio, e di conseguenza la natura dell’Ipnosi e la sua relazione con la vita e il funzionamento di tutti i giorni.

Negli sviluppi successivi si può identificare una seconda PNL, più centrata sul “perché” e sulle strutture non osservabili che sottendono ai dati visibili (convinzioni, valori, identità, ecc.).

E’ aperta la discussione sulla prospettiva di una “terza generazione”, che alcuni intendono come accentuazione del lato sistemico della PNL, altri come rivalutazione del lato Inconscio della PNL (il “New Code” di John Grinder), altri ancora come allargamento alla prospettiva più spirituale degli esseri umani e della vita (si veda, ad esempio, “I Nuclei Profondi del Sé” di Tamara e Connirae Andreas).

Scopri di più sulla PNL in Italia consultando l’apposita sezione del sito, oppure informati sul percorso formativo che offre PNL Meta.