pnlmeta pnlmeta
top of page

CICLO SUPERVISIONI COACHING


Un coach, sia agli inizi che nel corso del suo lavoro come professionista, ha bisogno di spazio per riflettere sul suo lavoro e sul suo ruolo.

Tutti noi abbiamo punti ciechi in cui la nostra libertà è carente.

È attraverso la supervisione che il coach si mette in discussione e può ricevere feedback utili su ciò che in concreto sta facendo con il suo coachee.

La supervisione non è un accessorio, ma piuttosto una condizione necessaria per garantire la qualità del proprio lavoro di coach.

Il coach porta i casi su cui sta lavorando, il supervisore entra nel processo, e così in modo interattivo coach, supervisore e il resto del gruppo creano nuovi modi di pensare e di intervenire, basati su una comprensione più raffinata e sistemica del mondo del coachee, del processo e della relazione tra coach, coachee e le dinamiche all'interno del coach stesso.

Il nostro metodo di supervisione trova le sue radici e il suo profondo allineamento nel nostro approccio:


Modello di Coaching di Presenza Sistemica

Definizioni

La supervisione del coaching è l'interazione che si verifica quando un coach porta periodicamente le sue esperienze lavorative di coaching a un supervisore al fine di impegnarsi in un dialogo riflessivo e nell'apprendimento collaborativo per lo sviluppo e il beneficio del coach e dei suoi clienti.

Fonte: ICF

Un processo collaborativo formale destinato ad aiutare i coach a mantenere gli standard etici e professionali della pratica e a migliorare la creatività.

Fonte: Associazione Britannica per il counseling e la psicoterapia


Presupposti per una supervisione

  1. I coach stanno già eseguendo processi di coaching remunerati (preferibilmente più di 1)

  2. Il supervisore ha un'identità di ruolo ben definita come coach

  3. Il coach e il supervisore concordano sul modello in cui sarà collocata la supervisione

  4. Il coach e il supervisore concordano su alcuni risultati specifici del coach stesso per il proprio sviluppo nella professione.


Diversi punti focali di attenzione nella supervisione

  • Riflessione sul contenuto della sessione

  • Esplorazione di strategie e interventi

  • Esplorazione della relazione coach – coachee

  • Focus sul controtransfert del coach col suo cliente

  • Focalizzazione sulla relazione nella supervisione

  • Concentrarsi sul processo del supervisore

  • Focalizzazione sul campo del coaching e del suo sviluppo


Regole d'oro per la supervisione

  1. Tutte le prospettive sono vere e limitate.

  2. Non c'è stabilità senza cambiamento e cambiamento senza stabilità.

  3. La responsabilità del coach è legata alla sua libertà di scelta. La supervisione è direzionata per aumentare la libertà di scelta e di conseguenza aumentare la sua responsabilità.

  4. La relazione si basa su una connessione tra un coach e un altro coach. Sono colleghi.

  5. Importanza di mantenere gli standard etici e professionali e di incrementare le competenze e la creatività

  6. Il supervisore rappresenta un’autorità umile. La sua umiltà è collegata al vantaggio di osservare da fuori. L'autorevolezza è legata alla sua professionalità di coach.

  7. C'è una profonda consapevolezza condivisa sugli schemi ricorsivi nelle connessioni tra Coach – Coachee – Contesto del Coachee – Supervisore.


Il programma

Ogni giornata di supervisione ha la seguente struttura:

09:00 – 10:00 Feedback sul risultato e sugli effetti della precedente vigilanza. (Il primo giorno del ciclo di supervisione sarà incentrato sulla conoscenza reciproca e sulla definizione delle cornici per il processo di supervisione)

10:00 – 13:00 Supervisione su un “caso di studio” da parte di un partecipante. Ogni partecipante avrà almeno una possibilità di presentare il proprio caso.

14:00 – 17:00 Supervisione su un “caso di studio” da parte di un partecipante

17:00 – 18:00 Metalogico in tutto il gruppo. (Il contenuto e la struttura della conversazione sono intrecciati in modo tale che diventa più trasparente come il metalivello delle relazioni tra i parlanti influenzi il contenuto e viceversa.)


Durante la supervisione di un caso di studio da parte di un partecipante, il resto del gruppo sarà coinvolto nell'esplorazione, nell'approfondimento e nell'arricchimento del tema presentato. Tutti saranno impegnati in un continuo dialogo riflessivo.


Docente: Jan Ardui


Il gruppo è composto da un minimo di 8 ad un massimo di 10 partecipanti.

Si lavora in presenza un'intera giornata dalle 9:00 alle 18:00 (con una pausa tra le 13:00 e le 14:00)

1° giorno di supervisione: 10 Maggio 2024

2° giorno di supervisione: 27 Giugno 2024

3° giorno di supervisione: 06 Settembre 2024

4° giorno di supervisione: 25 Ottobre 2024

5° giorno di supervisione: 06 Dicembre 2024

Sede: Bologna


Costo: € 750,00+IVA (€ 915,00)

Bonifico bancario intestato a

PNL META Srl

Presso BPER Banca - Bologna

IBAN: IT 36 Y 05387 02416 00000 3051 989

Causale del versamento: Supervisione Coaching – Cognome e Nome


ISCRIZIONE

Compilare la scheda di iscrizione online sul nostro sito

Successivamente alla nostra e-mail di conferma, effettuare il versamento sopra indicato


Per info: Segreteria tel. 051 33 48 05 e-mail: info@iipnl.it

Comments


bottom of page